Archive for maggio, 2009

Lentiggini: un problema da eliminare?

lentigginiInnanzitutto è bene distinguere fra lentiggini, efelidi e lentigo solari: generalmente si tende a pensare che queste macchioline siano tutte uguali, ma in realtà stiamo parlando di cose diverse.

Le lentiggini

Le lentiggini sono macchioline di colore scuro dalla forma circolare e liscia, che compaiono soprattutto a chi ha la pelle molto chiara, e che sono distribuite su tutto il corpo: le lentiggini sono causate da un fattore genetico.

Derivano dall’aumento del numero di melanociti (le cellule che producono la melanina) e possono aumentare di numero quando ci si espone prolungatamente ai raggi solari, poichè i melanociti vengono ulteriormente attivati: chi ha le lentiggini è particolarmente soggetto a scottature, per cui è necessario che usi un fattore protettivo adeguato.

Si manifestano durante l’infanzia, e possono variare di quantità nel corso degli anni: le lentiggini non sono una malattia della pelle.

Per schiarirle, si può usare un peeling con prodotti chimici (acido retinoico o acido glicolico), o il laser per bruciarle.

Entrambi i metodi non garantiscono un risultato definitivo.

Le efelidi

Le efelidi sono piccole macchie di colore bruno chiaro, molto sensibili alla luce solare, concentrate principalmente sul viso: aumentano durante la stagione estiva (quando è fondamentale proteggere la pelle dal sole) e si attenuano durante la stagione invernale.

Sono ereditarie e compaioni sin dall’infanzia, soprattutto nelle persone che hanno i capelli biondi o rossi: si formano a causa di una disfunzione dei melanosomi che hanno una forma allungata e sono ricchi di melanina.

Anche le efelidi sono semplicemente un problema di tipo estetico.

Per schiarirle serve l’intervento di uno specialista, che farà un peeling a base di fenolo (soluzione provvisoria e non definitiva)

Le lentigo solari

Le lentigo solari compaiono in età adulta, soprattutto nelle zone più esposte ai raggi solari, ed hanno forma irregolare, colore e grandezza variabili: quando si manifestano, si possono attenuare solo con l’intervento di un dermatologo.

Per cancellarle si può effettuare un’esfoliazione della pelle (acido glicolico, acido retinoico, resorcina o fenolo), il metodo della coagulazione (si brucia la zona interessata dal problema), oppure il metodo dell’azoto liquido (usato a temperature molto basse provoca un’ustione da congelamento che permette di eliminare la lentigo).

Ad ogni modo, è sempre bene pensare che il fatto di avere una particolarità non penalizza, ma rende ancora più speciali.

Annunci

Lascia un commento

La ricetta per un corpo sano

La ricetta per un corpo sano è senza dubbio fare attività fisica.

Attività fisica necessaria: almeno 40 minuti al giorno anche non continuativi per almeno quattro giorni a settimana , l’attività è utile quando  si sente accelerare il proprio battito cardiaco e respiro ;

Benefici dell’attività fisica  regolare sul peso : oltre alla riduzione del grasso si ha una crescita della massa muscolare nelle singole cellule muscolari aumenta anche il numero dei mitocondri  “le centrali elettriche”  che hanno il compito di bruciare calorie;

I benefici dell’attività fisica sul benessere : muoversi regolarmente tonifica il muscolo cardiaco , l’attività fisica stimola nel cervello la produzione di endorfina sostanza che dona buon umore e rende meno sensibili al dolore;

Mangiare meno non basta , il corpo si abitua rapidamente e rallenta il metabolismo consumando sempre meno calorie.

Lascia un commento

I cristalli qualcosa di straorinario……

quarzoUn cristallo è formato da atomi , associati in una disposizione geometricamente regolare che si ripete indefinitamente nelle tre dimensioni spaziali. Mondo affascinante e sconosciuto , i cristalli sono stati oggetto di ricerca , collezionismo , studio e commercio occupando da sempre un posto di rilievo nella storia economica e scientifica , nell’evoluzione della cultura , dell’arte e perfino  della medicina.I cristalli rappresentano la manifestazione più eclatante della natura intima dei minerali e più in generale della materia allo stato solido.

Possono formarsi in ambienti e condizioni chimico-fisiche diverse ed essere piritecaratterizzati da differenti velocità  e dimensioni raggiungibili.Per la formazione di grandi cristalli occorre che le condizioni chimico-fisiche che non mutino eccessivamente , altrimenti il cristallo  non solo cessa di crescere , ma puo’ adirittura iniziare a dissolversi.Altro fattore fondamentale è lo spazio : è molto improbabile  che un cristallo riesca  a crescere senza saturare tutta la superficie disponibile e quindi senza perdere la sua connotazione di cristallo  separato da altri.I cristalli perfetti sono il risultato di crescite indisturbate e regolari che  nelle rocce possono avvenire entro cavità e fessure.

Lascia un commento